filter_hdr

Percorsi e mappe interattive per un turismo slow e sostenibile.
Tutti i cammini in Emilia-Romagna

Oltre duemila chilometri di itinerari, tra cammini, vie dei pellegrini e itinerari naturalistici, per un turismo slow, sostenibile ed esperienziale che valorizza il territorio e permette di immergersi tra natura, arte, tradizione e storia. Sono quattordici i percorsi che attraversano, tra antiche pievi, borghi e sentieri, l’ Emilia-Romagna collegandola a Roma e a tutta Europa.

Dalla Via Francigena, l’antico tracciato di pellegrinaggio che conduceva dall’Europa nord occidentale a Roma, alla Via degli Abati, nota anche come “Francigena di montagna”. Dalla Via Romea Germanica alla Piccola Cassia e alla Via degli Dei, che collega Bologna a Firenze. E ancora il Sentiero di Matilde di Canossa, 200 chilometri di cammino che da Mantova porta a Lucca passando per tre regioni, la Via Romea Nonantolana e Romea Longobarda, antichi itinerari europei di pellegrinaggio verso Roma; il Cammino di Sant’Antonio, il Cammino di Assisi, il Cammino di San Vicinio, il Cammino di San Francesco, la Via di Linari, che attraversa anche la Riserva della Biosfera Unesco dell’Appennino e il Cammino di Dante, che tocca i luoghi che ispirarono il poeta nella composizione della Divina Commedia.

 

Oggi tutti questi percorsi sono mappati sul portale della regione Emilia-Romagna dedicata ai cammini con l’indicazione dei punti di interesse e delle strutture ricettive. Il sito permette di consultare la mappa interattiva, scaricare gli itinerari, conoscere la tipologia di percorso, la lunghezza, le tappe percorribili in un giorno di cammino e le informazioni utili. Inoltre, nei punti informativi lungo le Vie e tra gli operatori turistici aderenti al Circuito e nelle fiere di settore è distribuita la cartoguida “Lungo le Antiche Vie dei Pellegrini in Emilia Romagna”, scaricabile anche in formato PDF  

Il progetto ‘Turismo esperienziale dei cammini e delle vie di pellegrinaggio’, dedicato alla promozione del turismo lento è promosso da Apt Servizi in collaborazione con l’assessorato al Turismo regionale e in linea con la Direttiva del MIBACT che ha individuato nel 2016 l’anno dei “Cammini d’Italia” con attenzione alla promozione di iniziative per lo sviluppo del settore, la fruizione di tali percorsi e la realizzazione dell’ Atlante digitale dei Cammini d’Italia.

Percorsi e mappe interattive per un turismo slow e sostenibile. <br>Tutti i cammini in Emilia-Romagna